Separazione e divorzio con negoziazione assistita

separazione e divorzio con negoziazione assistita

Uomo e donna che si stringono la mano

La legge prevede un utile strumento che consente ai coniugi di evitare il procedimento contenzioso di separazione o divorzio: la negoziazione assistita da avvocati. 

 

Come funziona la negoziazione assistita da avvocati per separazione e divorzio

Si tratta di una procedura alternativa al contenzioso (ADR) nella quale le parti si impegano a cooperare per risolvere in via amichevole la controversia.

 

Il coniuge che intende separarsi può, tramite il proprio avvocato, invitare l’altro a cercare un accordo con la procedura di negoziazione assistita.

 

Le parti devono fissare un termine (non inferiore a un mese e non superiore a tre mesi), entro il quale deve concludersi la negoziazione.

I tempi della negoziazione sono dunque certi: si hanno al massimo tre mesi per stipulare l'accordo o dare atto della mancata conciliazione. 

 

Si svolgono incontri fra le parti ed i rispettivi avvocati per discutere delle questioni da risolvere, ascoltare le rispettive posizioni, trovare una mediazione e giungere ad un accordo.

 

L'accordo di negoziazione sottoscritto nello studio dell'avvocato produce gli effetti del provvedimento giudiziale di separazione o di divorzio.

 

Qualora i coniugi abbiano già concordato fra loro le condizioni della separazione o del divorzio nel momento in cui si recano nello studio dell'avvocato la procedura si conclude in tempi rapidissimi e in pochi giorni si ottiene la separazione o il divorzio, senza passare dalle aule del Tribunale.

 

I costi della procedura dipendono da quelli per l'assistenza professionale dell'avvocato. 

La legge prevede che il professionista deve fornire al cliente un preventivo dei compensi per l'attività da svolgere. 

Desideri ulteriori informazioni sulla negoziazione assistita da avvocati?

Inserisci questo articolo nel tuo blog o sito web cliccando su Incorpora

Embed