DIVORZIO GIUDIZIALE

Il coniuge separato che intende ottenere il divorzio - a prescindere dal consenso dell'altro coniuge - può proporre la relativa domanda, per mezzo di un difensore, con un ricorso al Tribunale competente.

La domanda di divorzio sarà poi notificata all'altro coniuge, il quale dovrà comparire all'udienza fissata davanti al Presidente del Tribunale.

La legge prevede che entrambi i coniugi debbano comparire personalmente alla suddetta udienza davanti al Presidente del Tribunale, affinchè quest'ultimo possa tentare di conciliarli. 

Se la conciliazione non riesce o se il coniuge convenuto (al quale è stato notificato il ricorso) non compare, il Presidente emetterà i provvedimenti temporanei ed urgenti che reputa opportuni nell'interesse dei coniugi e dei figli e nominerà il giudice istruttore davanti al quale proseguirà la causa.