Il sesso non è tutto nella coppia, però...

 

Il sesso non è tutto nella vita, tantomeno nella coppia. 

L’avremo certamente sentito ripetere più volte.

 

Certamente nella vita di coppia ci sono moltissimi altri aspetti che sono importanti e che vanno ricercati, coltivati ed apprezzati: l’amore, la condivisione, i progetti di vita, le passioni, la famiglia, i figli, altro.

 

Troppo spesso però molte coppie, dopo una iniziale ed appagante vita sessuale, tendono a non dare più molta importanza all’intimità, si desidera meno il partner (a volte anche il sesso in generale), si hanno meno rapporti sessuali e in generale anche la qualità del sesso ne risente.

 

In realtà è fondamentale per l’individuo e per la coppia vivere una vita sessuale in modo soddisfacente. 

 

la salute sessuale secondo l'oms (organizzazione mondiale della sanita')

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), dopo aver definito nel lontano 1948 la salute (generale) come uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza dello stato di malattia o infermità, in tempi più recenti ha aggiunto al concetto di salute anche quello di salute sessuale. 

 

Nella sua definizione la salute sessuale è “uno stato di benessere fisico, emotivo, mentale e sociale in relazione alla sessualità; non è solo assenza di malattia, disfunzioni o infermità.

La salute sessuale richiede un approccio positivo e rispettoso alla sessualità e alle relazioni sessuali, così come la possibilità di avere esperienze sessuali piacevoli e sicure, libere da coercizione, discriminazione e violenza. Per la salute sessuale, da raggiungere o mantenere, i diritti sessuali di tutte le persone devono essere rispettati, protetti e messi in atto” OMS, 2006). 

 

Inoltre la sessualità è “un aspetto centrale dell’essere umano nel corso della vita che comprende sesso, identità e ruoli di genere, orientamento sessuale, erotismo, piacere, intimità e riproduzione.

La sessualità è vissuta ed espressa in pensieri, fantasie, desideri, credenze, atteggiamenti, valori, comportamenti, pratiche, ruoli e relazioni (OMS, 2006). 

 

Dunque un individuo “in salute” è un individuo che vive la propria sessualità e la vive con serenità e soddisfazione. 

 

salute sessuale come indicatore della serenita' di coppia

Per la coppia, a maggior ragione, vale lo stesso discorso: una coppia serena vivrà certamente anche una buona sessualità.

Non a caso infatti, molte coppie che si separano raccontano di una vita sessuale assente o non più appagante negli ultimi mesi o anni della loro relazione.

In alcuni casi l’intimità non è mai stata vissuta come soddisfacente, da uno o entrambi i membri della coppia, sin dall’inizio della relazione.

 

Il sesso rappresenta dunque un importante indicatore della salute di coppia: un peggioramento duraturo, in termini di quantità e di qualità, ci deve far pensare che qualcosa non va e che prima o poi la coppia rischia la rottura, il tradimento, una crisi ancora più forte dalla quale potrebbe risultare difficile uscire fuori. 

 

Nel sesso, a differenza degli altri animali propriamente detti, noi esseri umani ci giochiamo, soprattutto a livello implicito, inconscio le emozioni negative che si creano nelle varie dinamiche di coppia e che, tendenzialmente, hanno a che fare con sentimenti di paura, rabbia, sfiducia che difficilmente vengono esplicitati. In sostanza, laddove non c’è comunicazione verbale, avviene una comunicazione sessuale. 

 

problematiche relative alla sessualita'

Sono molte le coppie che hanno problematiche relative alla sessualità, i motivi possono essere davvero i più disparati, alcuni più lievi, altri più rilevanti:

 

- mancanza di tempo, impegni, stress, problemi pratici che inevitasbilmente possono causare un calo del desiderio sessuale e della qualità dei rapporti;

 

- routine quotidiana, un lasciarsi gradualmente andare, una sottile tendenza a non percepire più se stesso e il partner come soggetto sessuale oltre che come marito, moglie, genitore, compagno di vita, etc. Spesso si verifica una vera e propria scissione, per esempio nell’uomo che vede la donna o come mamma, a tratti con caratteristiche di santità o come oggetto sessuale svincolato da tutto il resto. Non c’è quella integrazione dell’immagine del partner che invece può e deve racchiudere entrambi gli aspetti;

 

- problematiche sessuali diagnosticabili, più o meno gravi, di uno dei partner o di entrambi;

 

- dinamiche di coppia non espresse e che trovano espressione solamente o prevalentemente a letto;

 

- differenze individuali rispetto a valori, credenze, educazione legati al sesso e alla sua espressione;

 

- spesso semplici differenze individuali rispetto alla carica sessuale, alle fantasie, alla sperimentazione e che portano sostanzialmente ad un difficile “incastro” tra i due membri della coppia e che inevitabilmente portano uno dei due a dover rinunciare a desideri o scelte personali.

 

Quanto sopra emerso va considerato come un approccio generale, come delle indicazioni di massima per quanto riguardo il discorso sulla sessualità di coppia e le eventuali problematiche che potrebbero verificarsi al suo interno.

 

Per concludere, il consiglio è di dare sempre molta importanza alla sessualità, di ricercarla, di trovare insieme il tempo e le strategie per conservarla e migliorarla.

Parlare molto, usare l’intelligenza, oltre che il sentimento, per comprendere che può esserci un problema sottostante che deve essere risolto, altrimenti si rischia di tirare avanti la coppia senza una reale serenità, volontà, passione. E’ importante chiedere aiuto ad un professionista del settore qualora non si riesca da soli a risolvere il problema.

Il sesso, quando diventa un problema, aldilà di qualsiasi discorso religioso o moralistico, può essere un valido motivo per chiudere una relazione.

 




Inserisci questo articolo nel tuo blog o sito web cliccando su Incorpora

Embed

Scrivi commento

Commenti: 0